La chiusura del mercato monetario DeFi dopo che la sonda SEC potrebbe creare un precedente roccioso

La chiusura del mercato monetario DeFi dopo che la sonda SEC potrebbe creare un precedente roccioso

Ciò che è iniziato con la chiusura inaspettata di una piattaforma di investimento potrebbe avere ramificazioni per i progetti DeFi statunitensi, affermano i critici.

La recente inchiesta della SEC sulla piattaforma DeFi Money Market sostenuta da Tim Draper è l’esempio più recente di una preoccupante tendenza all’aumento dell’azione da parte delle autorità di regolamentazione contro i titoli non registrati.

Si unisce a Kik Interactive, Ripple e Coinseed come progetti crittografici che affrontano l’ira dei regolatori sotto gli aspetti della legge sui titoli

Il mistero dietro la brusca chiusura del mercato monetario DeFi il 5 febbraio è stato svelato nel canale Telegram ufficiale del progetto il 9 febbraio, in una dichiarazione che ha rivelato che la DeFi Money Market Foundation ha ricevuto un mandato di comparizione investigativo dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti il ​​15 dicembre , 2020.

„Abbiamo esaminato attentamente la citazione e con l’assistenza di un avvocato abbiamo iniziato a rispettare l’obbligo legale di produrre documenti e mettere altre informazioni a disposizione della SEC“, afferma il post.

„Abbiamo avviato negoziati con lo staff della SEC per risolvere le sue indagini e, nel tentativo di raggiungere una risoluzione reciprocamente accettabile, abbiamo concluso che la soluzione migliore è una chiusura ordinata del progetto“.

Senza fornire molte specifiche, la dichiarazione ha anche assicurato che le attività degli investitori detenute dal mercato monetario DeFi – come DAI, USDC, USDT o ETH – sarebbero state restituite ai clienti „il prima possibile“

Il progetto DeFi Money Market è stato inizialmente progettato per consentire ai trader di criptovaluta e agli investitori di accedere ad asset del mondo reale tokenizzati. La vendita pubblica di DMG, il token di governance utilizzato da DMM DAO, si è conclusa a giugno 2020 dopo aver raccolto 6,5 milioni di dollari in ETH in meno di 48 ore.

È stato afflitto da problemi sin dal suo inizio, con la vendita iniziale piena di errori di scambio e truffatori che capitalizzano la confusione. Il team DMM aveva inizialmente descritto la chiusura della piattaforma come il „risultato di indagini normative“.

David Gerard, critico di criptovaluta Trenchant e autore di Attack of the 50 Foot Blockchain, ha dichiarato in un post che l’azione mostra che la SEC sta intensificando gli sforzi per perseguire i progetti relativi alla DeFi con sede negli Stati Uniti

Sostiene che ciò è dovuto al fatto che „la DeFi è piuttosto palesemente una sicurezza negli Stati Uniti“ e che i token correlati soddisfano i criteri di una sicurezza come definiti dal test di Howey . Gerard indica precedenti ordini amministrativi della SEC, in cui si riteneva che una ICO costituisse vendita di titoli non registrati, come „modello“ per i futuri sforzi giudiziari.